I nostri forum: www.meetup.com/pratoinmovimento/ INCENERITORI: UN DANNO ECONOMICO ED AMBIENTALE SCEC: UN MODO PER AIUTARE L'ECONOMIA DI AZIENDE E FAMIGLIE

Prato: Comunicato dal Comitato della zona Soccorso

Riceviamo e volentieri ripubblichiamo un comunicato del comitato del Soccorso, includendo la premessa di una nostra attivista che è anche una portavoce del nostro gruppo.

Salve, sono Mariangela Verdolini attivista del moVimento 5 stelle. Vorrei porre all'attenzione della città una problematica che a noi del gruppo Prato in MoVimento sta molto a cuore: la questione declassata e le relative ripercussioni sulla zona del Soccorso. Come siamo soliti fare noi attivisti, vorrei dar voce ai cittadini che vivono un quotidiano disagio e che, attraverso i comitati, hanno acquisito le competenze per fornire alternative valide e meno costose rispetto ai progetti esistenti. Riporto dunque una lettera che ci é pervenuta da un membro del comitato riqualificazione del Soccorso.
Mariangela Verdolini attivista del Movimento Cinque Stelle e portavoce del gruppo Prato in MoVimento

LETTERA APERTA AGLI AMMINISTRATORI DELLA CITTA' OGGETTO: raddoppio declassata. Interrata, a raso, terrapieno, viadotto.
Se mi è consentito, come cittadino elettore e residente del quartiere, vorrei invitare il Consiglio Comunale, per una volta, a mettere da parte l'appartenenza politica e discutere serenamente nell'interesse primario della città e dei cittadini elettori sulla questione in oggetto. Rivisitando la rassegna stampa degli ultimi anni si nota anche come all'inizio mandato il sindaco proponeva e sosteneva, in più occasioni, l'interramento della declassata dalla questura a via Nenni. Solo a causa dei costi proibitivi l'idea fu abbandonata. Non perchè quella non fosse una eccellente proposta! E' illusorio proporre che sotto ad un viadotto si possa prevedere la realizzazione di giardini pubblici, edicola, bar, fioraio e il mercato settimanale che attualmente si tiene in Via Marx. Tutto sotto una pioggia costante di polveri sottili in caduta dalle auto in transito sul viadotto. Di norma, a Milano, a Torino, a Roma, a Napoli, ecc. sotto ai viadotti c'è solo degrado e attività illegali. Se il Governo (delle larghe intese) ha stanziato dei soldi perchè venga risolto il problema del raddoppio della declassata ringraziamoLo ed escludendo il viadotto, serenamente valutiamo le altre tre ipotesi nell'interesse dei cittadini e della città. Spendiamo bene i soldi che ci vengono affidati ricordando anche che sotto edifici storici e residenziali, in molte grandi città, passano metropolitane e treni veloci. Vorrei sottolineare che un Sindaco, in qualità di primo cittadino, dovrebbe fare sempre gli interessi dell'intera comunità.  Comitato per la Riqualificazione del Soccorso
_______________________________________________________________

LA MADRE DI TUTTE LE BUONE PRATICHE

NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL' ACQUA E DEI BENI COMUNI

La guerra dell' acqua - www.acquabenecomune.org
Saranno fornite le date dei banchetti raccolta firme per IL REFERENDUM: "l'Acqua bene comune e non merce".
SI E' CONCLUSA CON GRANDE RISCONTRO E SUCCESSO DI PUBBLICO LA RACCOLTA FIRME A SOSTEGNO DEL REFERENDUM NAZIONALE PER LA RIPUBBLICIZZAZIONE DEL SERVIZIO IDRICO: andiamo avanti con la programmazione delle attività di promozione ed informazione fino allo svolgimento effettivo del REFERENDUM
FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER L'ACQUA-COMITATI CITTADINI PER L'ACQUA PUBBLICA, AREA PRATESE: CAMPAGNA NAZIONALE "SALVA L'ACQUA", RACCOLTA FIRME NAZIONALE X RICONOSCERE L'ACQUA COME BENE COMUNE ED IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO QUALE SERVIZIO PUBBLICO LOCALE PRIVO DI RILEVANZA ECONOMICA

Forum Italiano dei Movimenti per l'acqua

Sottoscrivi la moratoria ON-LINE del FIMA !!


NON SONO QUESTIONI DI DESTRA O SINISTRA

Noi ci siamo sempre distinti per non fare delle nostre lotte e battaglie una questione puramente ideologica, non abbiamo mai avuto remore a criticare, quando lo ritenevamo giusto, sia a destra che a sinistra con lo stesso fervore e la stessa passione ma prescindiamo un attimo dalle posizioni pro o contro questi governi ed i loro presidenti, dalle apparenenze e simpatie verso partiti e politici e CHIEDETEVI: perché siamo costretti con sempre più frequenza ed insistenza a chiedere che la gente firmi petizioni ed appelli....

Non sono questioni di parte. Non sono questioni ideologiche: SONO QUESTIONI DI DEMOCRAZIA, DIRITTO E DI GIUSTIZIA


------------



--------------------------