I nostri forum: www.meetup.com/pratoinmovimento/ INCENERITORI: UN DANNO ECONOMICO ED AMBIENTALE SCEC: UN MODO PER AIUTARE L'ECONOMIA DI AZIENDE E FAMIGLIE

SEGNALAZIONE INCONTRO PUBBLICO: IL RUOLO DEI PARTITI 04/01/2013 ore 21, Teatro La Baracca


Serata Simone Weil: Che senso hanno oggi i partiti politici?

Lettura di brani tratti dal Manifesto per la soppressione dei partiti politici di Simone Weil, a cura di Maila Ermini e Gianfelice D’Accolti
Con la partecipazione di Fulvio Silvestrini.

Simone Weil, una riformista rivoluzionaria, poco prima di morire prematuramente per malattia, nel 1942 ha lasciato questa ‘modesta’ proposta: sopprimere i partiti politici che, in quanto organizzazioni verticistiche e inquadrate, sono autoritari e repressivi per definizione. E alcuni, quelli italiani per esempio, mostrano un totale disinteresse per la res publica, ma un grande talento nel sottrarre denaro pubblico alla comunità. Il nostro intento è quello di diffondere la conoscenza di questo scritto, che la filosofa francese non riuscì a vedere pubblicato; in Francia fu stampato solo nel 1950, a sei anni dalla sua morte. Molto più tardi in Italia, dove è pressoché ancora sconosciuto.

VE 04/01/2013 - ore 21, Teatro La Baracca - Ingresso Libero - Segue dibattito


Info: Teatro la Baracca, Tel. 0574 812363 - via V. Frosini 8, Casale- Prato -
www.teatrolabaracca.com_______________________________________________________________

1 commento:

Anonimo ha detto...

una buona occasione per promuovere la conoscenza ed un dibattito sui principi ed i metodi della Democrazia Diretta, non tanto in luogo e al posto di quella rappresentativa, quanto da affiancare ad essa per riequilibrare il sistemapolitico eccessivamente sbilanciato sulla rappresentanza che come si sà troppo spesso diventa mera propaganda personale o per gruppi di potere; attualmente esistono degli istituti di Democrazia Diretta: il referendum abrogativo, la legge di iniziativa popolare e la petizione popolare ma questi sono o largamente incompleti oppure istituiti in modo NON vincolante, quindi sostanzialmente molto depotenziati.

L' ideale sarebbe non sopprimere la delega rappresentativa e decisionale (anche perchè il cittadino qualunque NON può esprimersi quotidianamente su una moltitudine di leggi, proposte, iniziative politiche ecc. perchè NON ne avrà mai il tempo ne tutte le competenze richieste) quanto portare un equilibrio con un 50% di rappresentanza ed un 50% di partecipazione diretta, tramite l' istituzione dei referendum Legislativi/Deliberativi (possibilmente senza quorum) e l' obbligo di discussione parlamentare/consliare delle leggi di iniziativa popolare e delle petizioni, in questo modo il parlamento continuerebbe a svolgere (anche meglio) la sua funzione senza togiere alla popolazione la facoltà di esprimere, anche in modo vincolante, potenzialmente su qualsiasi argomento di interesse collettivo ma senza sostituire sistematicamente il primo nelle sue funzioni fondamentali (che sarebbe assurdo e tecnicamente impossibile) ma affiancandolo saltuariamente qualora ne sia avvertita la necessità ma in piena libertà ed autonomia decisionale.

Infine anche nell' istituto rappresentativo occorre mettere delle regole nuove che consentano più controllo e trasparenza nell operato degli eletti e delleassociazioni (partiti) che li propongono.

Questo sarebbe un grande passo evolutivo in avanti per la Democrazia e l' occasione di questo incontro un appuntamento importate per diffondere ilmessaggio alla cittadinanza.

LA MADRE DI TUTTE LE BUONE PRATICHE

NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL' ACQUA E DEI BENI COMUNI

La guerra dell' acqua - www.acquabenecomune.org
Saranno fornite le date dei banchetti raccolta firme per IL REFERENDUM: "l'Acqua bene comune e non merce".
SI E' CONCLUSA CON GRANDE RISCONTRO E SUCCESSO DI PUBBLICO LA RACCOLTA FIRME A SOSTEGNO DEL REFERENDUM NAZIONALE PER LA RIPUBBLICIZZAZIONE DEL SERVIZIO IDRICO: andiamo avanti con la programmazione delle attività di promozione ed informazione fino allo svolgimento effettivo del REFERENDUM
FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER L'ACQUA-COMITATI CITTADINI PER L'ACQUA PUBBLICA, AREA PRATESE: CAMPAGNA NAZIONALE "SALVA L'ACQUA", RACCOLTA FIRME NAZIONALE X RICONOSCERE L'ACQUA COME BENE COMUNE ED IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO QUALE SERVIZIO PUBBLICO LOCALE PRIVO DI RILEVANZA ECONOMICA

Forum Italiano dei Movimenti per l'acqua

Sottoscrivi la moratoria ON-LINE del FIMA !!


NON SONO QUESTIONI DI DESTRA O SINISTRA

Noi ci siamo sempre distinti per non fare delle nostre lotte e battaglie una questione puramente ideologica, non abbiamo mai avuto remore a criticare, quando lo ritenevamo giusto, sia a destra che a sinistra con lo stesso fervore e la stessa passione ma prescindiamo un attimo dalle posizioni pro o contro questi governi ed i loro presidenti, dalle apparenenze e simpatie verso partiti e politici e CHIEDETEVI: perché siamo costretti con sempre più frequenza ed insistenza a chiedere che la gente firmi petizioni ed appelli....

Non sono questioni di parte. Non sono questioni ideologiche: SONO QUESTIONI DI DEMOCRAZIA, DIRITTO E DI GIUSTIZIA


------------



--------------------------