I nostri forum: www.meetup.com/pratoinmovimento/ INCENERITORI: UN DANNO ECONOMICO ED AMBIENTALE SCEC: UN MODO PER AIUTARE L'ECONOMIA DI AZIENDE E FAMIGLIE

Venerdì 29/04/11 dibattito pubblico: referendum del 12 e 13 Giugno le ragioni del Sì

Venerdì 29 Aprile alle ore 21:00 presso la sala parrocchiale de Le Fontanelle in via Soffici 28 a Fontanelle di Prato, ci sarà un dibattito illustrativo per spiegare le ragioni del Sì al referendum del 12 e 13 Giugno, contro la privatizzazione della Gestione dell'acqua (per Legge viene assicurato dallo stato al gestore "privato" il 7% di remunerazione sul capitale investito, prelevandolo dalle nostre tasche) e contro il Nucleare.  Considerato quello che viene detto alla TV , non c'è il tempo materiale per bloccare la macchina
referendaria, prevista dall'Art. 75 che recita: "E' indetto Referendum popolare per deliberare l'abrogazione, totale o parziale, di una legge o di un atto avente valore di legge, quando lo richiedono cinquecentomila elettori o cinque Cosigli regionali".......... oramai andremo a votare anche per il Nucleare, bando alla ciance.
Vi  aspettiamo numerosi per divulgare la volontà di partecipare alla votazione, solo e sempre per raggiugere il quorum della maggioranza degli aventi diritto di voto.

Il Presidente
Armando G.
-- 
Associazione Culturale
25 APRILE PRATO SUD
c/o Circolo A.R.C.I. 
Bruno Cherubini
Via O.Bambini n°16
59100 Grignano-Prato
Info: 333-6125190
Iscr. Albo Regionale APS n°187
www.25aprile.prato.it
_______________________________________________________________

MARTEDÌ 26 Aprile incontro pubblico sul tema del referendum del 12-13 giugno


Martedi 26 aprile 2011
ore 21.30

Saletta Gialla Cinema Terminale


A 25 anni dall'esplosione della centrale nucleare di Cernobyl
Ancora contro il nucleare
Per ricordare il disastro di Cernobyl e per denunciare i rischi che l'industria nucleare fa correre ogni giorno a tutti gli abitanti del pianeta il comitato Prato vota Si per fermare il nucleare e il comitato Acqua Bene Comune organizzano una serata che apre la campagna referendaria del 12/13 giugno

Interverranno:

  • Marco Scerbo: ingegnere esperto di valutazioni ambientali
  • Daniele Rovai: giornalista freelance
  • Massimo Calissi: responsabile progetto Cernobyl che da 18 anni accoglie bambini dalle zone contaminate
http://pratovotasiperfermareilnucleare.blogspot.com
_______________________________________________________________

Comunicato stampa comitato referendario NO-Nucleare

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:


Chernobyl 25 anni

Martedì prossimo cadrà il 25esimo anniversario della catastrofe nucleare di Chernobyl, in Ucraina. Il 26 aprile 1986 alla 1h23, un test di sicurezza andato male faceva esplodere il reattore numero 4 della centrale nucleare.

La deflagrazione era stata talmente potente da aver scoperchiato il reattore, facendo a pezzi la soletta pesante oltre 2000 tonnellate. Il combustibile nucleare aveva bruciato per dieci giorni sprigionando nell’aria elementi radioattivi la cui intensità era pari a quella di 200 bombe come quella caduta su Hiroshima il 6 agosto 1945.

Prima dell’11 marzo l’opinione era che uno scenario come quello di Chernobyl fosse da escludere per le centrali europee, ben più sicure di quelle dell’Ucraina sovietica. La catastrofe di Fukushima ha rilanciato il dibattito della sicurezza. Il Giappone è tecnologicamente più avanzato dell’Europa, eppure non ha saputo evitare il disastro nucleare.

L’Europa è divisa. Austria, Francia, Danimarca e i paesi dell’Est europeo sono fra i primi che si oppongono all’uscita dal nucleare, mentre invece la Germania spinge per la chiusura progressiva di tutte le centrali. Negli altri paesi, fra cui anche la Svizzera, non è stata adottata una posizione definitiva e i dibattiti proseguono, coinvolgendo la popolazione, i partiti politici e i governi.
L’Ucraina, direttamente interessata dal dibattito dichiara di non rinunciare al nucleare. Nel paese sono in funzione ancora quattro centrali. Quella di Chernobyl ha continuato a funzionare sino al 2000.
-------------------------------------------------------------------
links utili: Associazione 26 Aprile - Disastro di Černobyl' - Wikipedia
_______________________________________________________________

16 Aprile manifestazione nazionale PARLAMENTO PULITO DAY


-16/17 APRILE: PARLAMENTO PULITO is back !
Ci troviamo:
Sabato dalle 14:00 in poi nel parco di Galceti
Domenica dalle 15:00 in poi in centro, p.zza delle Carceri




*Dove sono le 350.000 firme?
Il 14 dicembre 2007 Beppe Grillo consegnò al Senato 350.000 firme che accompagnavano la proposta di Legge di Iniziativa Popolare denominata “Parlamento pulito.
==>Il comunicato stampa del MoVimento5Stelle Toscano

Prato - 10 Aprile - conferenza pubblica sulla Geopolitica dell'Acqua

COMITATO REFERENDARIO ROVINCIALE PRATESE
" 2 SI PER L' ACQUA BENE COMUNE"
DOMENICA 10 APRILE 2011 alle ore 17:30

Presso la libreria
La Feltrinelli, via Garibaldi 92-94 Prato

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA EDIZIONE DEL LIBRO DI MARGHERITA CIERVO
"GEOPOLITICA DELL' ACQUA"(CAROCCI 2010)


GEOPOLITICA
DELL' ACQUA
Margherita Ciervo

Prefazione di Riccardo Petrella

NUOVA EDIZIONE



QUALITY PAPERBACK

Carocci 
 

 Introduce Fabiana Fabbri, portavoce del  Comitato Referendario provinciale Pratese: "2Si per l' AcquaBeneComune"

Il libro ci offre un quadro completo di quanto avviene nel mondo circa la gestione della risorsa idrica intesa molto spesso non come bene comune ma come merce sotto il controllo di potenti multinazionali. Ciclo di eventi di informazione sul Referndum per la ripubblicizzazione dell' acqua, per il quale si voterà il 12 Giugno.


Partecipate
per informarvi!

L' evento è pubblicato anche sul sito: www.acquabenecomunetoscana.it

_______________________________________________________________

LA MADRE DI TUTTE LE BUONE PRATICHE

NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL' ACQUA E DEI BENI COMUNI

La guerra dell' acqua - www.acquabenecomune.org
Saranno fornite le date dei banchetti raccolta firme per IL REFERENDUM: "l'Acqua bene comune e non merce".
SI E' CONCLUSA CON GRANDE RISCONTRO E SUCCESSO DI PUBBLICO LA RACCOLTA FIRME A SOSTEGNO DEL REFERENDUM NAZIONALE PER LA RIPUBBLICIZZAZIONE DEL SERVIZIO IDRICO: andiamo avanti con la programmazione delle attività di promozione ed informazione fino allo svolgimento effettivo del REFERENDUM
FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER L'ACQUA-COMITATI CITTADINI PER L'ACQUA PUBBLICA, AREA PRATESE: CAMPAGNA NAZIONALE "SALVA L'ACQUA", RACCOLTA FIRME NAZIONALE X RICONOSCERE L'ACQUA COME BENE COMUNE ED IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO QUALE SERVIZIO PUBBLICO LOCALE PRIVO DI RILEVANZA ECONOMICA

Forum Italiano dei Movimenti per l'acqua

Sottoscrivi la moratoria ON-LINE del FIMA !!


NON SONO QUESTIONI DI DESTRA O SINISTRA

Noi ci siamo sempre distinti per non fare delle nostre lotte e battaglie una questione puramente ideologica, non abbiamo mai avuto remore a criticare, quando lo ritenevamo giusto, sia a destra che a sinistra con lo stesso fervore e la stessa passione ma prescindiamo un attimo dalle posizioni pro o contro questi governi ed i loro presidenti, dalle apparenenze e simpatie verso partiti e politici e CHIEDETEVI: perché siamo costretti con sempre più frequenza ed insistenza a chiedere che la gente firmi petizioni ed appelli....

Non sono questioni di parte. Non sono questioni ideologiche: SONO QUESTIONI DI DEMOCRAZIA, DIRITTO E DI GIUSTIZIA


------------



--------------------------