I nostri forum: www.meetup.com/pratoinmovimento/ INCENERITORI: UN DANNO ECONOMICO ED AMBIENTALE SCEC: UN MODO PER AIUTARE L'ECONOMIA DI AZIENDE E FAMIGLIE

NO INCENERITORI IN PRATO? BELLA FORZA, CI PENSA MONTALE...

SCANDALOSO ACCORDO TRA ASM PRATO E INCENERITORE DI MONTALE

MENTRE L' INCENERITORE DI MONTALE COLLEZIONA RECORD DI EMISSIONE UNO DIETRO L' ALTRO, UN ULTERIORE SCANDALO SI AGGIUNGE A QUESTA SITUAZIONE GIA' MOLTO DEGRADATA: ASM PRATO SI ACCORDA CON IL CIS PER PORTARE I NOSTRI RIFIUTI TRASFORMATI IN CDR AL CANCROVALORIZZATORE DI MONTALE!

"Cenni inaugura la cancrovalorizzazione dei rifiuti" (in casa di altri)

Gestione rifiuti: Asm stringe un patto di alleanza con Cis per ottimizzare i servizi e lo smaltimento
_________________________________________________________________________________

Nosi (Cittadini ecologisti) boccia l'accordo Asm Cis: "I rifiuti di Prato bruceranno nell' inceneritore di Montale. Cenni ha ingannato i cittadini": “Con l’accordo Asm-Cis, Cenni inaugura definitivamente la stagione della cancrovalorizzazione dei rifiuti ‘alla pratese’, con buona pace di coloro che, durante il ballottaggio, avevano creduto nella improvvisa conversione dell’attuale sindaco alla politica dei Rifiuti Zero!” Così Lanfranco Nosi, ex esponente dei Verdi e coordinatore del neonato gruppo locale del movimento Cittadini Ecologisti, interviene sulle recenti notizie dell’accordo tra Asm e Cis per l’incenerimento del cdr nell’impianto di Montale“Certo che è facile promettere che non si realizzerà l’inceneritore a Prato, per poi bruciare il cosiddetto ‘combustibile da rifiuti’ in altri impianti” – ironizza Nosi –_______________________________________________________________________
NOI del Movimento5Stelle Prato avevamo già da tempo PREVISTO questa situazione: era facilmente prevedibile che con degli impianti sovradimensionati alle porte, Prato NON avrebbe avuto la necessità di costruirsi un impianto di cancrovalorizzazione in casa e il Sindaco Cenni ha promesso molto facilmente la NON costruzione di tali impianti sul territorio di sua competenza, tanto il CDR lo avrebbe portato A MONTALE, facili previsioni del resto, dato che questa amministrazione (come le altre) non ha mai iniziato a costruire seriamente un ciclo completo di riciclo dei RSU.
Dover dire "MAI IO L'AVEVO DETTO" è sempre brutto ma sopratutto in questo caso ci fa più male che mai perchè ne va della nostra salute. questa giunta che doveva essere di rinnovamento si sta dimostrando sempre più inetta e ricalcante le orme della vecchia DC, PDL e PD -L non si differenziano.
___________________________________________________________________
- Nosi riserva una stoccata anche ad alcuni protagonisti, in passato, di mobilitazioni sul tema dei rifiuti:“C’è chi – di fronte all’evidenza – non ha voluto vedere, c’è chi ha preferito stare in silenzio, o aspettare improbabili ripensamenti, invece che evidenziare subito le incongruenze tra quanto promesso e quanto si stava attuando. Chissà poi perché…”
____________________________________________________________________
Nosi ha ragione, forse allettati da facili promesse e dalla novità, molti hanno abbassato la guardia; ora è tempo di far sentire di nuovo la nostra voce,ci appelliamo quindi a tutte le associazioni e i comitati che in tutti questi anni con coerenza e senza cedere a facili promesse, hanno sempre sostenuto il sistema delle 3R (Riduco-Riciclo-Riuso) per promuovere insieme iniziative di protesta verso la politica e di corretta informazione/educazione verso la popolazione, anche perchè NON è giusto fare pesare sui cittadini di Montale e dintorni le scelte sbagliate di questa amministrazione Pratese e di chi l' ha sostenuta acriticamente.

IL 27-apr-2011 È STATO FIRMATO IL PROTOCOLLO D'INTESA TRA IL COMUNE DI PRATO ED IL CENTRO DI RICICLO VEDELAGO PER LA REALIZZAZIONE DI UN CENTRO DI RICICLO A PRATO: che ne è di questo progetto? Che fine ha fatto o sta facendo? Se si prevede di riciclare il più possibile... se tra l' altro già esiste un impianto di riciclo plastiche e se i materiali più utili all' incenerimento (plastiche e cellulose) sono anche quelle meglio riciclabili e più facilmente differenziabili, sia con il sistema classico che con il porta-a-porta (e sono anche tra i materiali più raccolti) perché l' amministrazione non da un accelerata a tutti i sistemi di riciclo studiati e promessi invece di ricorrere all' incenerimento? Sono passati 2 anni da quell' incontro al Cristal (sede del comitato elettorale della lista dell' attuale Sindaco) nel quale alcuni esponenti del Movimento5Stelle spiegarono all' allora candidato sindaco al ballottaggio tutti i vantaggi di tali sistemi alternativi.... (sostenendolo anche elettoralmente): che in oltre 2 anni si sia ancora al palo e anzi che l' amministrazione stia invece puntando decisamente verso il ricorso all'incenerimento in casa d' altri è quantomeno indecente! Anche se abbastanza prevedibile...

C'è chi è ancora convinto che il sistema di Vedelago a Prato toglierà ai nostri amministratori la voglia di cancrovalorizzare... si magari il centro riciclo si farà anche (e lo speriamo anche se da oltre 2 anni non si vede ancora nulla, a parte sentire le solite solenni dichiarazioni di intenti) ma per il momento e per molto tempo ancora l' incenerimento (commissionato ad altri) rimane sempre un pilastro della ASM, certo usando gli inceneritori di altre province possono ben dire che NON faranno inceneritori in loco ma vallo a spiegare ai cittadini e i comitati di Montale che la nostra amministrazione sfrutta e alimenta il loro inceneritore.... senza contare che l' area di ricaduta degli inquinanti comprende anche parte di Prato; alla fine è anche peggio perchè dimostrano solo di essere degli ipocriti scaricabarile. FACILE FARSI BELLI CON I SACRIFCI DEGLI ALTRI.

Cosa hanno da dire i "responsabili" (specie quelli all' interno del nostro movimento) sostenitori di questa amministrazione che si sono sempre esprssi contro l' incenerimento e a favore delle alternative e delle 3R ? Perchè non si fanno sentire, non chiedono delle spiegazioni e fanno pressione? Almeno chiederle ai politici che sostengono... dato che loro NON ne sanno dare; forse non hanno ancora capito che se vogliamo dei risultati non basta spiegare e chiedere qualcosa in cambio di sostegni.... quando si arriva al dunque, se una parte NON rispetta gli impegni presi, bisogna cominciare a PRETENDERE il rispetto degli accordi.

Movimento5Stelle Prato-2
_______________________________________________________________

1 commento:

Gli Uccellacci ha detto...

Contraccambiamo il link più che volentieri.

Gli Uccellacci

LA MADRE DI TUTTE LE BUONE PRATICHE

NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL' ACQUA E DEI BENI COMUNI

La guerra dell' acqua - www.acquabenecomune.org
Saranno fornite le date dei banchetti raccolta firme per IL REFERENDUM: "l'Acqua bene comune e non merce".
SI E' CONCLUSA CON GRANDE RISCONTRO E SUCCESSO DI PUBBLICO LA RACCOLTA FIRME A SOSTEGNO DEL REFERENDUM NAZIONALE PER LA RIPUBBLICIZZAZIONE DEL SERVIZIO IDRICO: andiamo avanti con la programmazione delle attività di promozione ed informazione fino allo svolgimento effettivo del REFERENDUM
FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER L'ACQUA-COMITATI CITTADINI PER L'ACQUA PUBBLICA, AREA PRATESE: CAMPAGNA NAZIONALE "SALVA L'ACQUA", RACCOLTA FIRME NAZIONALE X RICONOSCERE L'ACQUA COME BENE COMUNE ED IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO QUALE SERVIZIO PUBBLICO LOCALE PRIVO DI RILEVANZA ECONOMICA

Forum Italiano dei Movimenti per l'acqua

Sottoscrivi la moratoria ON-LINE del FIMA !!


NON SONO QUESTIONI DI DESTRA O SINISTRA

Noi ci siamo sempre distinti per non fare delle nostre lotte e battaglie una questione puramente ideologica, non abbiamo mai avuto remore a criticare, quando lo ritenevamo giusto, sia a destra che a sinistra con lo stesso fervore e la stessa passione ma prescindiamo un attimo dalle posizioni pro o contro questi governi ed i loro presidenti, dalle apparenenze e simpatie verso partiti e politici e CHIEDETEVI: perché siamo costretti con sempre più frequenza ed insistenza a chiedere che la gente firmi petizioni ed appelli....

Non sono questioni di parte. Non sono questioni ideologiche: SONO QUESTIONI DI DEMOCRAZIA, DIRITTO E DI GIUSTIZIA


------------



--------------------------