I nostri forum: www.meetup.com/pratoinmovimento/ INCENERITORI: UN DANNO ECONOMICO ED AMBIENTALE SCEC: UN MODO PER AIUTARE L'ECONOMIA DI AZIENDE E FAMIGLIE

DOM. 07 NOVEMBRE: INVITO ALLA GIORNATA DEDICATA ALLA TRANSIZIONE

Domenica 7 novembre a Vernio, nel cuore della Valle del Bisenzio, giornata dedicata alla Transizione!!! :D
Valbisenzio in transizione - verso un futuro sostenibile e felice -
Promosso e organizzato dalla Rete delle Associazioni per la Transizione nella Valle del Bisenzio: Basilico, La Bambina di Chimel, SestoCielo, Eccetera, Terra Semplice, Venti di Terra, ed il prezioso aiuto dell’Associazione AUSER Verde-Argento di Vernio;Con il Patrocinio dell'Amministrazione Comunale di Vernio
Località
Via della Posta Vecchia 1
Vernio, PO
PROGRAMMA
Ore 10.00: Accoglienza
Ore 10.30: Transition Talk
Ore 13.00: Pranzo-buffet riservato ai partecipanti
Ore 14.30-16.00: Approfondimenti e conclusione

Ricordiamo che per partecipare al Transition Talk (gratuito) è indispensabile prenotare chiamando il n° 349-1172124 o inviando un'email a sestocielo@gmail.com

Il pranzo, a base di prodotti locali trasformati in manicaretti dalle abilissime amiche dell'Associazione AUSER, rappresenta un momento importante di condivisione e socializzazione al quale tutti sono invitati a partecipare. Verrà richiesto un contributo di 15 euro/persona, da versare all'accoglienza (ore 10.00, prima dell'inizio del T.Talk), che servirà a coprire le spese di organizzazione. Chiediamo inoltre ad ogni partecipante di portare con sé bicchiere, tovagliolo e posate (i piatti verranno forniti) così da evitare l'utilizzo di ingombranti ed inquinanti stoviglie in plastica.
Siamo anche su Facebook! questa è la pagina creata per l'evento: http://www.facebook.c...
e questa è la pagina dell'Associazione: http://www.facebook.c...
Per informazioni sulla Transizione, questo è il sito della Rete italiana: http://transitionital...
Il trailer del film Home: http://www.youtube.co...

 Ma che cos'è una città di Transizione? Questa crisi economica è solo un sintomo. Il mondo sta cambiando molto rapidamente e senza chiedere il permesso a nessuno. Nei prossimi anni i cambiamenti saranno ancora più rapidi e radicali e noi possiamo fare solo due cose: subire le conseguenze o inventarci la storia del nostro futuro, un futuro piacevole, sereno e pieno di soddisfazioni. Ci sono oltre 200 comunità nel mondo che hanno già deciso di cercare le soluzioni che servono e altre 2000 stanno per farlo, ma la cosa più bella e sorprendente è che sembra proprio che funzioni! Ne parliamo con Cristiano Bottone facilitatore del Movimento di Transizione in Italia A seguire pranzo con prodotti locali e proiezione del film "Home" di Yann Arthus-Bertrand.... Se anche tu vuoi fare un "atterraggio morbido" vieni a conoscerci...sarai il benvenuto!!!

Nessun commento:

LA MADRE DI TUTTE LE BUONE PRATICHE

NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL' ACQUA E DEI BENI COMUNI

La guerra dell' acqua - www.acquabenecomune.org
Saranno fornite le date dei banchetti raccolta firme per IL REFERENDUM: "l'Acqua bene comune e non merce".
SI E' CONCLUSA CON GRANDE RISCONTRO E SUCCESSO DI PUBBLICO LA RACCOLTA FIRME A SOSTEGNO DEL REFERENDUM NAZIONALE PER LA RIPUBBLICIZZAZIONE DEL SERVIZIO IDRICO: andiamo avanti con la programmazione delle attività di promozione ed informazione fino allo svolgimento effettivo del REFERENDUM
FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER L'ACQUA-COMITATI CITTADINI PER L'ACQUA PUBBLICA, AREA PRATESE: CAMPAGNA NAZIONALE "SALVA L'ACQUA", RACCOLTA FIRME NAZIONALE X RICONOSCERE L'ACQUA COME BENE COMUNE ED IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO QUALE SERVIZIO PUBBLICO LOCALE PRIVO DI RILEVANZA ECONOMICA

Forum Italiano dei Movimenti per l'acqua

Sottoscrivi la moratoria ON-LINE del FIMA !!


NON SONO QUESTIONI DI DESTRA O SINISTRA

Noi ci siamo sempre distinti per non fare delle nostre lotte e battaglie una questione puramente ideologica, non abbiamo mai avuto remore a criticare, quando lo ritenevamo giusto, sia a destra che a sinistra con lo stesso fervore e la stessa passione ma prescindiamo un attimo dalle posizioni pro o contro questi governi ed i loro presidenti, dalle apparenenze e simpatie verso partiti e politici e CHIEDETEVI: perché siamo costretti con sempre più frequenza ed insistenza a chiedere che la gente firmi petizioni ed appelli....

Non sono questioni di parte. Non sono questioni ideologiche: SONO QUESTIONI DI DEMOCRAZIA, DIRITTO E DI GIUSTIZIA


------------



--------------------------