I nostri forum: www.meetup.com/pratoinmovimento/ INCENERITORI: UN DANNO ECONOMICO ED AMBIENTALE SCEC: UN MODO PER AIUTARE L'ECONOMIA DI AZIENDE E FAMIGLIE

Sabato 5 Giugno INCONTRO SULL AREA ARCHEOLOGICA DI GONFIENTI

SABATO 5 GIUGNO ORE 17:00 PRESSO LA LIBRERIA MARZOCCO Via Valentini 7 (DENTRO PRATO CITY) INCONTRO CON MAILA ERMINI SULL' AREA ARCHEOLOGICA DI GONFIENTI. Con la presentazione del libro "Gonfienti: Storia di una battaglia".

GONFIENTI: UNA STRAORDINARIA OCCASIONE ORMAI PERDUTA ?

Ce lo domandiamo perchè a fronte delle belle dichiarazioni di intenti dell' attuale giunta nell' ultima campagna elettorale, oggi non sappiamo ancora quali siano le loro vere intenzioni in merito augurandoci che stiano prendendo le decisioni giuste, intanto noi cercheremo capire quale sia la situazione attuale e le possibili prospettive.

Tra la Valbisenzio, Prato, Campi e Poggio a Caiano (delimitazioni molto approssimative) si estende una delle più vaste aree archeologiche d' Italia, un area ETRUSCA impressionante sia per dimensioni che per quantità e qualità dei reperti finora trovati ma presumibilmente sono solo una minima parte di quelli ancora da scoprire ancora sepolti; Prato e zone limitrofe avrebbero l' ENORME opportunità di valorizzare culturalmente questi tesori, investire nel recupero, nella protezione e nell' esposizione al pubblico (sostenendo anche un turismo di tipo culturale con finalità sia di divulgazione che di autofinanziamento) avrebbe certamente delle notevoli conseguenze sia sul piano della coscienza culturale della popolazione che su quello dell' immagine e dell' economia dell' area e delle città coinvolte.


Gonfienti è solo una parte di quest' area ma certamente uno dei siti più ricchi ed importanti ed è quello che rientra nel comune di Prato. => pratoetrusca.wordpress.com

Purtroppo ALTRI INTERESSI (naturalmente di natura economica) si sono sovrapposti ed IMPOSTI: interessi che di solito non sono favorevoli a tutte quelle iniziative che distribuiscano vantaggi, benefici e profitti a tutta la popolazione anziché concentrarli in gruppi ristretti d' interessi particolari, contando anche sulla colpevole pochezza di chi sta nelle istituzioni (non tutti ma in molti posti chiave è purtroppo così) e sull' ignoranza, sostanzialmente non colpevole, di gran parte della gente: situazione che nel nostro piccolo cerchiamo di alleviare diffondendo e promuovendo informazioni su eventi interessanti come questo.

Maila Ermini (con il fondamentale contributo del Prof. Arch. Giuseppe Centauro) è una attrice, una artista che da anni si stà battendo per rendere giustizia a questo importantissimo, fondamentale patrimonio culturale non solo della città ma di tutto il mondo.

Qua ==> una recensione del libro sulla rivista internet ALIBIONLINE

 
DALLE ORE 16:00 SARA' PRESENTE ANCHE UN PUNTO DI RACCOLTA FIRME PER IL REFERENDUM ACQUA BENE COMUNE

http://www.acquabenecomunetoscana.it/

Nessun commento:

LA MADRE DI TUTTE LE BUONE PRATICHE

NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL' ACQUA E DEI BENI COMUNI

La guerra dell' acqua - www.acquabenecomune.org
Saranno fornite le date dei banchetti raccolta firme per IL REFERENDUM: "l'Acqua bene comune e non merce".
SI E' CONCLUSA CON GRANDE RISCONTRO E SUCCESSO DI PUBBLICO LA RACCOLTA FIRME A SOSTEGNO DEL REFERENDUM NAZIONALE PER LA RIPUBBLICIZZAZIONE DEL SERVIZIO IDRICO: andiamo avanti con la programmazione delle attività di promozione ed informazione fino allo svolgimento effettivo del REFERENDUM
FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER L'ACQUA-COMITATI CITTADINI PER L'ACQUA PUBBLICA, AREA PRATESE: CAMPAGNA NAZIONALE "SALVA L'ACQUA", RACCOLTA FIRME NAZIONALE X RICONOSCERE L'ACQUA COME BENE COMUNE ED IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO QUALE SERVIZIO PUBBLICO LOCALE PRIVO DI RILEVANZA ECONOMICA

Forum Italiano dei Movimenti per l'acqua

Sottoscrivi la moratoria ON-LINE del FIMA !!


NON SONO QUESTIONI DI DESTRA O SINISTRA

Noi ci siamo sempre distinti per non fare delle nostre lotte e battaglie una questione puramente ideologica, non abbiamo mai avuto remore a criticare, quando lo ritenevamo giusto, sia a destra che a sinistra con lo stesso fervore e la stessa passione ma prescindiamo un attimo dalle posizioni pro o contro questi governi ed i loro presidenti, dalle apparenenze e simpatie verso partiti e politici e CHIEDETEVI: perché siamo costretti con sempre più frequenza ed insistenza a chiedere che la gente firmi petizioni ed appelli....

Non sono questioni di parte. Non sono questioni ideologiche: SONO QUESTIONI DI DEMOCRAZIA, DIRITTO E DI GIUSTIZIA


------------



--------------------------